Statistiche :
  • Nessun compleanno oggi
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti
  • Oggi è 15/12/2018, 19:53

Vjing concept & Business Side

Guest stranieri e nazionali agli eventi

Il Vj come professione. Area economica, politica e sociale del Vjing.

Moderatori: Takehiko, Vj-Kar, [FatCat]

Messaggioda TheSAD » 19/02/2008, 12:53

premetto che non voglio risultare aggressivo e non ho nulla di personale contro nessuno, ma vorrei solamente esporre una piccola critica generale e colgo l'occasione di questo post. (ripeto non ho nulla contro fosfeni! ;) ).
anzi samu e kar se ritenete sia troppo OT spostate pure questo messaggio.

perchè tutti i festival non italiani che si occupano di arte digitale e in particolare audio/video promuovono innanzitutto selezioni di artisti nazionali e, dopo, qualche artista straniero per rinforzare la programmazione, mentre invece in italia tutti si affrettano a bookare gli artisti stranieri più cool del momento, senza neanche dare uno spiraglio di visibilità a tutta quella gente che in italia lavora a pieno regime in questo ambito?
a noi poveri italiani rimangono solamente quei pochi contest dove (come naturale e ovvia conseguenza di quanto sopra) partecipano "milioni" di artisti creando una competizione estrema che non porta a nessun risultato.

è anni che mi chiedo questa cosa.

peace..


:roll:
Avatar utente
TheSAD
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 22/02/2006, 0:14
Località: Uk

Messaggioda TheSAD » 19/02/2008, 13:10

influx ha scritto:è una bella domanda... ma può avere risposte anche rischiose...


(bella samu)

influx...secondo me è proprio il non "esporsi" un altro dei problemi..
che dici?
Ultima modifica di TheSAD il 19/02/2008, 13:11, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
TheSAD
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 22/02/2006, 0:14
Località: Uk

Messaggioda [FatCat] » 19/02/2008, 13:11

per nn riempire troppo il post di Fosfeni ti ho aperto un nuovo thread.

la discussione potrebbe nn finire mai...


Ne abbiamo parlato a Berlino l'ultima volta e sono d'accordo con te.
in italia l'artista straniero fa sempre più figo e "fa numeri" nn solo per quello che riguarda i visual...



è una questione di mentalità italiana "secondo il mio parere"...
senza far di tutta l'erba un fascio...ma spesso è così.
Ultima modifica di [FatCat] il 19/02/2008, 13:17, modificato 1 volta in totale.
[___VjingIsNotACrime____]
www.anticaproietteria.it

Hai mai provato la funzione Cerca prima di postare?
Avatar utente
[FatCat]
 
Messaggi: 1461
Iscritto il: 04/05/2007, 16:23
Località: Reggio Emilia
Software utilizzato: VDMX, Resolume, Modul8, FLxER, MadMapper, Millumin, Mapio,...
Piattaforma: Mac

Messaggioda TheSAD » 19/02/2008, 13:13

e tutto il movimento non si muove, non cresce...e la maggior parte dei singoli che ha una passione se la perde per strada.
Avatar utente
TheSAD
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 22/02/2006, 0:14
Località: Uk

Messaggioda nandofa » 19/02/2008, 17:25

Qui Fosfeni, avete ragione: il fascino dell'esotico attrae noi indigeni..... d'altra parte avviare un progetto artistico come è la rassegna Fosfeni significa fare delle scelte, e all'inizio si pensa ad ottenere visibilità, ad attrarre il pubblico, a radicare la manifestazione con proposte di qualità: da questo punto di vista gli artisti italiani non sono sostenuti da altri anelli nostrani della catena dello show business, sia pure piccolo e alternativo come quello di cui stiamo parlando. Inoltre, nel nostro caso in questi primi quattro anni non sono andate in porto un paio di ipotesi che ci piacevano molto, e come detto sopra in un progetto artistico bisogna fare delle scelte, non prendere qualsiasi cosa. Poichè siamo seriamente intenzionati a continuare Fosfeni per molto altro tempo ancora, l'occasione verrà.
nandofa
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 19/02/2008, 17:11

Messaggioda [FatCat] » 19/02/2008, 18:17

volevo specificare che Sad nn se la prendeva cn festival Fosfeni in particolare....


Mi fa piacere che abbiate espresso il perchè della vostra scelta.
[___VjingIsNotACrime____]
www.anticaproietteria.it

Hai mai provato la funzione Cerca prima di postare?
Avatar utente
[FatCat]
 
Messaggi: 1461
Iscritto il: 04/05/2007, 16:23
Località: Reggio Emilia
Software utilizzato: VDMX, Resolume, Modul8, FLxER, MadMapper, Millumin, Mapio,...
Piattaforma: Mac

Messaggioda paki » 19/02/2008, 18:28

ciao Nandofa benvenuto.
Sarebbe utile a tutti se tu potessi essere più esplicito sugli anelli deboli dello show business italiano. L'argomento non ci annoia per niente!

cmq vorrei aggiungere una cosa al discorso di SAD.
Vista la situazione la cosa che a mio avviso andrebbe fatta sarebbe presentarsi con più forza e determinazione all'estero. Cosa che noi italiani tendiamo a fare troppo poco.
Forse siamo troppo impegnati a cercare di stare a galla in mezzo a correnti che tirano giù. Però se impegniamo troppe energie ad assecondare/tenere a bada queste logiche, non facciamo altro che confermarne la legittimità, tenendoci fuori da quel che succede nel resto del mondo e condannandoci da soli.
Avatar utente
paki
 
Messaggi: 764
Iscritto il: 18/08/2004, 0:24
Località: SaiGon | Vietnam |

Messaggioda influx » 19/02/2008, 19:36

sadicosade ha scritto:influx...secondo me è proprio il non "esporsi" un altro dei problemi..
che dici?


non lo so.. per quanto mi riguarda cerco sempre di mettermi in gioco...
in questi anni nel nostro piccolo, con la nostra associazione, quando ci è stato possibile abbiamo sempre cercato di organizzare manifestazioni che coinvolgessero quanti più artisti italiani (giovani) possibili.. ma da soli possiamo fare molto poco...
come Influx cerchiamo di sfruttare al meglio le occasioni che ci capitano.

Io credo che sia come dice Samu, e come conferma anche Nandofa, alla fine chi organizza deve fare delle scelte, e sopratutto queste scelte le fa basandosi sulla risposta di pubblico che può avere un determinato artista.
Poi bisogna vedere cosa offrono gli artisti italiani... io credo che ci siano molti artisti bravi (sia musicisti che videoartisti) che forse sono sottovalutati e tanti meno bravi che sono sopravvalutati... ma credo che questo avvenga sia in Italia che all'estero.
E comunque quelli che poi sono bravi veramente la strada<per emergere prima o poi la trovano!
Allo stesso tempo è anche vero che in Italia forse non si da nemmeno modo agli artisti di crescere bene e proprio perchè considerando migliori gli artisti stranieri è a loro che viene dato più spazio.
Sono anche d'accordo con Paki ma credo che dovrebbero essere i Festival più grandi, che hanno maggiori risorse (ma non solo i festival) a dar valore agli artisti italiani e riuscire ad esportarli all'estero.. questo in alcuni casi succede ma sono veramente pochi... gli artisti senza un appoggio forte che li sostiene credo siano troppo limitati...
influx
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 27/06/2005, 15:40
Località: Pistoia
Piattaforma: Mac

Messaggioda influx » 19/02/2008, 20:07

a conferma del fatto che l'accoppiata artisti bravi con un supporto alle spalle funiona: http://www.sonicacts.com/wordpress/?p=42
influx
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 27/06/2005, 15:40
Località: Pistoia
Piattaforma: Mac

Messaggioda selfish » 19/02/2008, 22:32

io credo che il discorso sia ampio...

possiamo partire dal fatto, come accenna influx, che quanti artisti italiani hanno un supporto alle spalle (vedi booking agency) e quante booking agency hanno interesse ad avere nel proprio roster un vj/visual artist?
e anche non volendo parlare nello specifico di agenzie, quale altre strutture si potrebbero far carico di promuovere i vj?

analizzare anche il fatto che volenti o nolenti si parla di un settore di nicchia, escludendo i club da questo discorso che muovono altre masse di pubblico, si tratta di attirare l'attenzione del pubblico e non mi pare sempre facile per svariati motivi, non c'è il background, fondamentalmente mi pare che ci sia poco interesse o meglio che ci sia poca attenzione.
mi viene in mente all'ultimo muv a firenze il live di Transforma & OST "Synken" davanti a 30/40 persone, ma anche il live di qualche anno fa di Dj Spooky davanti ad un 100naio scarso. quindi capisco le preoccupazioni di chi si occupa di organizzare un festival/rassegna...

sarebbe però interessante intavolare un dialogo tra artisti e organizzatori/curatori, cosa che ho sempre auspicato, per far capire che sono anche occasioni importanti per far crescere un movimento, che altrimenti resterà li al palo.
/////////////////// /////// ///////////////////// // /
Avatar utente
selfish
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 17/01/2006, 18:56
Località: firenze

Messaggioda c.sinatti » 20/02/2008, 13:43

selfish ha scritto:quanti artisti italiani hanno un supporto alle spalle (vedi booking agency) e quante booking agency hanno interesse ad avere nel proprio roster un vj/visual artist?


la figura dell'agente, in Italia, manca in molti settori della creatività.
per il video ( escludendo produzioni spot e clip ) è totalmente assente sia in ambito commerciale, sia in quello artistico.
se qualcuno ci si mettesse seriamente credo ci sarebbero delle buon possibilità....
c
claudio
Avatar utente
c.sinatti
 
Messaggi: 662
Iscritto il: 01/10/2005, 21:19
Località: Milano

Messaggioda influx » 20/02/2008, 16:00

i festival avrebbero in mano uno strumento importante come le "produzioni" per aiutare il lavoro degli artisti.. in alcuni casi succede ma sono pochi...
Per quanto riguarda le agenzie secondo me potrebbe si essere una soluzione ma in una situazione come quella italiana la vedo dura, soprattutto perchè secondo me sono per primi i vj a vendersi in malo modo... e quello che succede a firenze lo dimostra.. credo che selfish possa confermarlo...
il booking dell'harryklein dovrebbe insegnare tante cose...
influx
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 27/06/2005, 15:40
Località: Pistoia
Piattaforma: Mac

Messaggioda mcfly » 20/02/2008, 17:18

paki ha scritto:Vista la situazione la cosa che a mio avviso andrebbe fatta sarebbe presentarsi con più forza e determinazione all'estero. Cosa che noi italiani tendiamo a fare troppo poco.


Sono in parte d'accordo con te anto,è vero quello che dici ma c'é anche da dire che molti di noi, e tu lo sai bene, se ne vanno dall'italia proprio per il fatto che (paradossalmente) lo stesso lavoro proposto in italia viene maggiormente apprezzato e valorizzato all'estero. Nel mio piccolo, posso portare l'esperienza di quando ho vissuto a Parigi;ovviamente non vivevo solo di vj , ma l'attenzione all'argomento era ed è diversa, ho fatto diverse serate ed eventi con vjevent che sapeva promuovere al meglio i vari vjs.

Come dice Claudio è proprio la mancanza di una figura professionale che si occupa di aiutare gli "artisti" in Italia, che manca. Anche se mi sembra che già qualche agenzia di comunicazione stia lavorando in questa direzione vedi flyer di Gianluca del Gobbo.

Di base il problema è socio/culturale, "l'arte" non porta soldi e guadagni e quindi perché investire su questa? Credo comunque che si raggiungerà presto un compromesso.

Un'altra cosa che si dovrebbe evitare a mio avviso è di vedere sempre i soliti nomi nei festival ogni anno(ora sta cambiando un po'). Perchè non dare la possibiltà ai giovani artisti emergenti che meritano e che spesso non si conoscono ma sono molto talentuosi. Ultimamente ho avuto modo di conoscere persone straordinarie che da anni fanno cose stupende e sono nell'ombra completa.

influx ha scritto:Poi bisogna vedere cosa offrono gli artisti italiani... io credo che ci siano molti artisti bravi (sia musicisti che videoartisti) che forse sono sottovalutati e tanti meno bravi che sono sopravvalutati... ma credo che questo avvenga sia in Italia che all'estero.


Sono dello stesso parere, e come comportarsi per far in modo che questo non accada?
mcfly
 
Messaggi: 269
Iscritto il: 24/11/2005, 22:56
Località: Bologna
Piattaforma: Mac

Messaggioda ddg » 21/02/2008, 13:41

IL PROBLEMA E' VERAMENTE SPINOSO E VORREI FARE UN PAIO DI PRECISAZIONI:
1-RITENGO GIUSTA LA SCELTA DI ALCUNI FESTIVAL DI PUNTARE SU
ARTISTI STRANIERI, NON TANTO PER IL GUSTO DELL'ESOTICO
MA PERCHE' CIO' PERMETTE DI VEICOLARE LAVORI ALTRIMENTI NON ASCOLTABILI NE VEDIBILI NEL QUOTIDIANO....
INOLTRE IL PANORAMA ITALIANO A MIO PARERE NON OFFRE
UN LIVELLO QUALITATIVO E DI SPERIMENTAZIONE COSI' ALTO
NON TANTO PER INCAPACITA' DEI SINGOLI MA QUANTO PER
UNA SITUAZIONE SOCIALE CHE NON AIUTA NESSUNA FORMA DI ESPRESSIONE...SIAMO TUTTI PIU' CONCENTRATI A CERCARE
DI NON AFFONDARE CHE A CERCARE DI EVOLVERCI E SPERIMENTARE...
"L'ARTE" IN ITALIA RIMANE UN GIOCHINO PER RICCHI....
2-LA COMPETIZIONE E' SANA...ED E' ESTREMA NON SOLO DA NOI...
3-NON VEDO TUTTI QUESTI VJ STRANIERI OSPITI NELLE SERATE NEI CLUB ITALIANI....
4-I COMPENSI PER I VJ SONO TROPPO BASSI PERCHE' SIA GIUSTIFICATA LA PRESENZA DI UNA AGENZIA...
5-E POI TORNO SUL SOLITO DISCORSO...MANCA SEMPRE UN DISCORSO
APPROFONDITO SUL VJING CHE GLI DIA SPESSORE, STORIA E FUTURO...
ddg
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 26/02/2004, 15:47

Messaggioda vj hash » 21/02/2008, 15:48

ddg ha scritto:IL PROBLEMA E' VERAMENTE SPINOSO E VORREI FARE UN PAIO DI PRECISAZIONI:
1-RITENGO GIUSTA LA SCELTA DI ALCUNI FESTIVAL DI PUNTARE SU
ARTISTI STRANIERI, NON TANTO PER IL GUSTO DELL'ESOTICO
MA PERCHE' CIO' PERMETTE DI VEICOLARE LAVORI ALTRIMENTI NON ASCOLTABILI NE VEDIBILI NEL QUOTIDIANO....
INOLTRE IL PANORAMA ITALIANO A MIO PARERE NON OFFRE
UN LIVELLO QUALITATIVO E DI SPERIMENTAZIONE COSI' ALTO
NON TANTO PER INCAPACITA' DEI SINGOLI MA QUANTO PER
UNA SITUAZIONE SOCIALE CHE NON AIUTA NESSUNA FORMA DI ESPRESSIONE...SIAMO TUTTI PIU' CONCENTRATI A CERCARE
DI NON AFFONDARE CHE A CERCARE DI EVOLVERCI E SPERIMENTARE...
"L'ARTE" IN ITALIA RIMANE UN GIOCHINO PER RICCHI....
2-LA COMPETIZIONE E' SANA...ED E' ESTREMA NON SOLO DA NOI...
3-NON VEDO TUTTI QUESTI VJ STRANIERI OSPITI NELLE SERATE NEI CLUB ITALIANI....
4-I COMPENSI PER I VJ SONO TROPPO BASSI PERCHE' SIA GIUSTIFICATA LA PRESENZA DI UNA AGENZIA...
5-E POI TORNO SUL SOLITO DISCORSO...MANCA SEMPRE UN DISCORSO
APPROFONDITO SUL VJING CHE GLI DIA SPESSORE, STORIA E FUTURO...


condivido appieno.
aggiungo che la scena è rovinata da molti incompetenti che per 70-80 euro si svendono mettendo su video scaricati da youtube.
il risultato per un profano può anche essere accettabile ma chiunque ne sa un pò di video dovrebbe andare in console ad insultarli.
da un pantano del genere è difficile uscirne...
Avatar utente
vj hash
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 03/11/2005, 23:08

Prossimo

Torna a Vjing concept & Business Side

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron